Vitamine per la pelle

Pubblicato il da Arianna Franzan

La nostra pelle è un tessuto che come tutti gli altri va nutrito e idratato. Vitamine, sali minerali e acqua sono per questo un toccasana, e le vitamine in particolare, sono oggi impiegate con successo anche nella formulazione di prodotti cosmetici.

Naturalmente una corretta e bilanciata alimentazione ci permette di avere una pelle sana e luminosa: bere molta acqua e consumare frutta e verdura nelle giuste proporzioni, in tutte le stagioni dell’anno, ci fa sentire bene e ci fornisce la giusta quantità di vitamine e sali minerali, indispensabili per il funzionamento del nostro organismo e delle cellule dei nostri tessuti. E siccome la pelle rispecchia il nostro stato di salute, sarà anch’essa più luminosa, compatta e idratata. Ma possono le vitamine avere delle funzioni cosmetiche? Possono cioè essere utilizzate come sostanze funzionali e portare quindi il loro beneficio anche per via topica? La risposta è ovviamente sì! Del resto numerosissime sono le creme che puntano sull’effetto vitamina. Vediamo quindi la funzione delle vitamine in cosmesi. La vitamina A, o acido retinoico, viene spesso introdotta nei prodotti sotto forma di derivato, il retinolo, che sulla pelle ha un effetto levigante e ammorbidente. Essendo tale composto facilmente ossidabile, quindi instabile, si associa nella formulazione anche la vitamina E che ha un effetto antiossidante e protegge quindi la vitamina A. Si sente molto parlare anche di beta-carotene, il precursore vegetale della vitamina A, che viene aggiunto ai prodotti per la sua azione anti-radicali e non per la sua azione abbronzante come erroneamente si pensa. Il beta-carotene, infatti, essendo liposolubile, si deposita nel tessuto adiposo sottocutaneo donando un colorito leggermente dorato che però non corrisponde all’abbronzatura. Molto utilizzate sono anche le vitamine del gruppo B: la vitamina B2 viene utilizzata in associazione con la tirosina negli intensificatori di abbronzatura, la provitamina B5 o pantenolo ha funzioni idratanti e lenitive, la vitamina H è indicata per pelli grasse e impure. Frequente è anche l’uso della Vitamina C, acido ascorbico, che essendo molto instabile, viene utilizzato sotto forma di ascorbilfosfato di sodio o magnesio. Il suo impiego è nei cosmetici anti-età, grazie alla sua attività antiradicalica e schiarente. Ha la stessa funzione la Vitamina E o tocoferolo, anti età e anti-radicale per eccellenza. Un cenno infine al vitageno F, i cosiddetti acidi grassi essenziali: estratti dagli oli vegetali hanno un ottimo potere idratante andando a ricostituire la barriera di permeabilità cornea.

Fruitcrema

Con tag Guide

Commenta il post